Il Viaggio Ristorante - intolleranze

Intolleranza al nichel

Da oltre dieci anni il Ristorante Il Viaggio si dedica con attenzione alla cucina per celiaci, per intolleranti e allergici al lattosio e al nichel e abbiamo dimostrato che si può fare cucina per le intolleranze al nichel senza rinunciare a una sola briciola di gusto. Scopriamo qui l’intolleranza al nichel.

I sintomi dell’intolleranza al nichel sono molto simili a quelli di un soggetto allergico. I più ricorrenti sono pruriti e dermatiti su tutto il corpo, asma, acufeni, stanchezza, infiammazione gengivale, nausea, mal di testa/emicrania e gonfiore addominale.
Proviamo tuttavia a conoscere meglio il nichel che è un metallo che appartiene al gruppo del ferro, molto duttile e largamente diffuso in tantissimi oggetti che utilizziamo nella vita quotidiana.

La presenza del Nichel negli alimenti non deriva però dalla composizione del singolo alimento, bensì dall’uso che viene fatto di questo metallo sia nei terreni che nelle tecniche di conservazione o lavorazione.
L’intolleranza, invece, si manifesta dopo aver ingerito alimenti contenti nichel. Questa condizione, a differenza dell’allergia, può essere temporanea e con una dieta accurata si può recuperare la tolleranza nei confronti di alcuni alimenti. Tuttavia il nichel è un metallo naturalmente presente in natura. Per questo motivo non esistono alimenti senza nichel, ma solo a basso contenuto di nichel.

Inoltre può influire anche l’uso di stoviglie e, in presenza di soggetti intolleranti, può aiutare a contrastarne i fastidi: la terracotta, la ghisa, il titanio, il vetro temperato e la pietra ollare sono le più utilizzate. Vanno bene anche padelle antiaderenti, a patto che abbiano in etichetta la conformità nichel-free.
Molti cereali, come quinoa, farro, amaranto, cous cous, riso, kamut hanno una quantità minima di nichel; altrettanto alcuni condimenti come l’olio extravergine d’oliva, l’olio di riso, l’aceto di mele e l’aceto di riso. E ancora timo, salvia, rosmarino, menta, capperi, maggiorana, zenzero, pepe rosa, zafferano, peperoncino, paprika e curcuma possono definirsi “nichel-free”.
Fortunatamente, nel Ristorante il Viaggio, gli chef conoscono molto bene i prodotti con molto nichel che creano disturbi e intolleranze; è per questo che riescono a proporre a chi voglia gustare il piacere della buona cucina, nonostante abbia particolari intolleranze, ricette di sapore e qualità.

Il Ristorante il Viaggio infatti è specializzato in

  • ricette senza glutine
  • pietanze senza lattosio
  • e piatti senza nichel

e prevede un doppio menù: la stessa portata è disponibile sia in versione dedicata a chi non ha intolleranze sia nella versione dedicata a chi invece ha particolari intolleranze.

Management Creare e Comunicare | Coding Digitest.net

Contattaci

Questo sito utilizza cookies per il suo funzionamento Maggiori informazioni